L'ultimo aggiornamento di Mozilla Firefox ha introdotto la nuova modalità Tracking Protection, da utilizzare in abbinamento al surfing in incognito , noto Private Browsing, che risultava già presente dalle precedenti versioni.

Questa nuova funzione permette all’utente di identificare in prima persona eventuali script, sia pubblicitari che con chiaro intento di frode, e bloccare i loro contenuti sul nascere, impedendo che vengano tracciate le abitudini di navigazione e di conseguenza l’identificazione dell’utente. Tra di questi non possiamo non menzionare i pulsanti per i Like e gli Share tipici di Facebook e dei principali social; che, per quanto apparentemente innocui, spesso sono in grado di compromettere il proprio anonimato, in particolar modo se la pagina su cui si è cliccato è visitata da diversi utenti o se sono stati installati diversi tracker.
I commenti dovranno prima essere approvati da un amministratore. Verranno pubblicati solo quelli utili a tutti e attinenti al contenuto della pagina. Per commentare utilizzate un account Google/Gmail, altrimenti inserite il vostro nome o la modalità anonimo.

Posta un commento

 
Top